mobile app events (eventi verano 2014) – lista siti

in questa sezione si potranno trovare dei collegamenti a siti che promuovono degli eventi legati al mondo app mobile.

click sulle immagini sotto.

mobile_app_events_2014
mobile_app_events_2014

 

mob_app_events_2014_eventi

mob_app_events_2014_eventi


lista di siti

 

 

Annunci

Java REST e RESTful: implementazione JAX-RS con Apache CXF- parte 1

Proseguendo con l’articolo precedente(java REST RESTful fondamenti)  nelle  prossime righe verranno illustrati tutte le  diverse implementazione per poter progettare un servizio Rest (applicativi, framework).

nei prossimi post si tratteranno altre implementazioni per i servizi REST in Java:

  • Jersey
  • RESTEasy
  • Restlet
  • Spring MVC
  • DROPWIZARD
  • altri

a continuazione Apache CXF Web Service Development

REST_implementations_implementazioni
REST_implementations_implementazioni

Le implementazioni di REST ( implementazione JAX-RS):

Apache CXF Web Service Development
Apache CXF è un Framework open source che permette lo sviluppo di servizi web in forma facile, semplice e basato sugli standard.

Web services possono essere implementati utilizzando i più svariati protocolli tali come SOAP, XML, JSON, RESTful HTTP,  e anche possono supportare varii protocolo di trasporto come HTTP o JMS (JavaMessage Service).

Caraterristiche di CXF (non solo REST)
il servizio CXF ha infinite caratteristiche per facilitare la programmazione delle interfacce (frontEnd); il trasporto e le connessioni fra i dati; il supporto a diversi protocolli e altri concetti avanzati come Features (caratteristiche) e Invokers ( con due componenti principali: una classe Java runnable con public static main mettodo), e una classe loader (che carica), che è utilizzata per istanziare l’altra classe riducendo cosi la complessità dello classpath management)  proporziona un modello di programmazione per creare e distribuire servizi web RESTful.

Strumenti di supporto
CXF supporta diversi strumenti di sviluppo per la conversione fra JavaBeans, web services, and WSDL( Web Services Description Language  linguaggio di definizione dell’interfaccia in XML, viene utilizzato per descrivere le funzionalità offerte da un servizio web . L’acronimo è utilizzato anche per una descrizione WSDL specifica di un web service -indicato anche come un file WSDL- che fornisce una descrizione leggibile dalla macchina come il servizio può essere chiamato, che parametri si aspetta, e quali strutture o quali dati restituisce.)

Questi strumenti assistono i programmatori nella generazione (creazione) dei “clienti”o del lato cliente del servizio web, come Java and JavaScript da WSDL o alla generarazione di un file WSDL dalla implementazione di un servizio.

CXF ha dei supporti per Maven e integrazione per Ant sia per il build come per la gestione delle dependency. alcuni dei tool di supporto sono:
• Java to web service
• Java to WSDL
• WSDL to Java
• WSDL to JavaScript
• WSDL to Service
• WSDL to SOAP
• WSDL to XML
• WSDL Validator
• XSD to WSDL

 Supporto per servizi RESTful
CXF supporta il concetto di servizi RESTful (Representational State Transfer) e le specifiche JAX-RS che specifica la semantica per creare servizi web secondo lo stile architettonico REST. Specifiche JAX-RS non fornisce alcuna Dettagli sui client RESTful.

CXF fa un passo avanti e offre varie opzioni per creare client che possono interagire con il web service JAX-RS. CXF supporta ancheJava Script Object Notation (JSON) formato dei dati che è un formato ampiamente utilizzato lo sviluppo di applicazioni Web 2.0-based.

Supporto per diversi tipi di trasporto e associazioni dati
L’associazione dati (databinding) è la chiave per tutto lo sviluppo del servizio web. Data binding significa mappatura fra oggetti Java e formati di esposizione dei dati o messaggi formatati, i quali possono essere esposti attraverso la implementazione del servizio, per esempio in formati XML o JSON (Java Script Object Notation).
Servizi web basati su SOAP avrebbero usato XML come formato di dati, mentre i servizi RESTful possono usare sia XML che JSON come formato dati.

CXF ha dei componenti  che aiutano il programmatore nella gestione delle mappature (costruzione degli alberi di navigazione) dei dati.

Supporta data binding con formati diversi di xml e CORBA
CXF gestisce non-XML bindings tali come  JavaScript Object Notation (JSON) e CORBA – Common Object Request Broker Architecture.

CXF supporta la architettura Java Business Integration (JBI) e la architettura Service Component (SCAs).

La caratteristica di non XML binding proporziona maggiori facilità per consentire l’integrazione con altre  infrastrutture esistenti che già supportavano altri formati.

per saperne di più … altre fonti

libri

mobile app italia 2014 vargas
mobile app italia 2014 vargas

Java REST e RESTful: fondamenti e filosofia

Nelle prossime righe verranno illustrati un insieme di principi di progettazione che dovrebbero essere rispettati quando si crea una web service RESTful.

java REST AND RESTFUL mobile app Italia 2014
java REST AND RESTFUL

REST è una Representational State Transfer.
REST è lo stile architettonico del web stesso.

REST è uno stile architecturale.

REST si riferisce ad un insieme di principi di architetture di rete, i quali specificanola forma come le risorse sono definite e indirizzate.

Esso si basa su rapporti client-server, utilizzando un protocollo di comunicazione cacheable (in memoria), stateless (comunicazione senza stato) e a livelli.
REST è indipendente dal protocollo. Non è accoppiato ad HTTP. Al giorno d’oggi, molte applicazioni REST
sono costruite utilizzando il protocollo HTTP, tuttavia REST non è legato ad questo specifico protocollo.
Un’applicazione REST può utilizzare qualsiasi protocollo per i quali esista uno schema URI standardizzato.

HTTP e REST Insieme contribuiscono a creare una struttura semplice e leggera, con cui si possono costruire applicazioni web complesse.
Al centro di REST con HTTP, sono i metodi HTTP.

Essi possono essere liberamente pensati come operazioni CRUD,
-creare(Create) leggere(Read) aggiornare(Upload) e cancellare(Delete) dei dati o delle risorse-
Sfruttando i metodi HTTP, un’applicazione REST offre spesso rappresentazioni POST, GET, PUT e DELETE per le operazioni CRUD.

FONDAMENTI DI REST
Identificazione delle risorse
Utilizzo esplicito dei metodi HTTP
Risorse autodescrittive
Collegamenti tra risorse
Comunicazione senza stato

REST NON è:
REST non è la mappatura o rappresentazione CRUD dei metodi HTTP.  REST non è REST senza HATEOAS. REST non è uno stile architetturale solo web/mobile application. ma ha un utilizzo più generale.

CARATTERISTICHE NECESSARIE PER DIVENTARE RESTFUL

Lo stile architetturale REST descrive sei regole caratteristiche per diventare Restfull.

  • Client/Server – Un insieme di interfacce uniformi separa i client dai server. Questa separazione di ruoli e attività significa che, per esempio, il client non si deve preoccupare del salvataggio delle informazioni, che rimangono all’interno di ogni singolo server, in questo modo la portabilità del codice del client ne trae vantaggio. I server non si devono preoccupare dell’interfaccia grafica o dello stato dell’utente, in questo modo i server sono più semplici e maggiormente scalabili. Server e client possono essere sostituiti e sviluppati indipendentemente fintanto che l’interfaccia non viene modificata.
  • Comunicazione libera di stato (senza stato) -La comunicazione client–server è ulteriormente vincolata in modo che in nessun contesto il client venga memorizzato (comunicato)  sul server tra le richieste. Ogni richiesta da ogni client contiene tutte le informazioni necessarie per richiedere il servizio, e lo stato della sessione è contenuto sul lato client. Lo stato della sessione può essere trasferito al server attraverso un altro servizio che controlla la persistenza (stato dei dati di un database).
  • Cacheable (utilizzabile in memoria temporanea) – Come nel World Wide Web, i client possono fare caching delle risposte. Le risposte devono in ogni modo definirsi implicitamente o esplicitamente cacheable o no, in modo da prevenire che i client possano riusare stati vecchi o dati errati. Una gestione ben fatta della cache può ridurre o parzialmente eliminare le comunicazioni client server, migliorando scalabilità e performance.
  • Organizzato a livelli – Un client non può dire se è connesso direttamente ad un server di livello più basso od intermedio, i server intermedi possono migliorare la scalabilità del sistema con load-balancing o con cache distribuite. livelli  intermedi possono offrire inoltre delle politiche di sicurezza.
  • Codice a Richiesta (non obbligatorio) – I server possono temporaneamente estendere o personalizzare le funzionalità del client trasferendo del codice eseguibile. Ad esempio questo può includere componenti compilati come Applet Java o linguaggi di scripting client side come JavaScript.
  • Interfaccia uniforme – Un’interfaccia di comunicazione omogenea tra client e server permette di semplificare e disaccoppiare l’architettura, la quale si può evolvere separatamente.

FILOSOFIA  REST

  • Tutto è una risorsa
  • Ogni risorsa ha un ID.
    L’ID è un URI.
    Un URI può identificare oggetti.
  • Tutte le risorse espongono un’interfaccia standard
  • Tutte le operazioni REST devono essere sicure ( l’operazione non deve avere effetti collaterali ); cacheable ( il risultato può essere memorizzato nella cache, ad esempio da un server proxy); concrete e integre ( L’operazione deve sempre restituire lo stesso – unico risultato).
  • ogni risorse può contenere collegamenti ad altre risorse.comunicazione senza stato Ogni cosa che necessita processare una richiesta deve essere contenuto nella richiesta estesa (conformazione). Non esistono sessioni dei client nel Server.

REST E Risorse: Le risorse sono sostantivi (oggetti – cose – nomi) . Le risorse sono identificate da URI.

      http:/myApp/medici/8456201
      http:/myApp/medici/usl/5

REST E Metodi: I metodi sono verbi (azioni, attività da fare sulle risorse) . Essi svolgono operazioni CRUD.
   metodi sono: POST, GET, PUT, DELETE

REST E Rappresentazione delle risposte/soluzioni:
Il formato per rappresentare le  risorse spesso è XML o JSON, (utilizzabile anche PDF / text / word).

per saperne di più … altre fonti

 

 

quali le app delle migliori imprese italiane ? Luxottica Group S.p.a – 2014

curiosando nel web, ho trovato da poco, una indagine di Mediobanca che, secondo loro,  rappresenta la più autorevole classifica delle società italiane.

a questo punto ho avuto due grandi grande curiosità… quella di capire quali app  sono state sviluppati da questi grandi colossi italiani e anche sapere come esse sono state classificate dai loro utenti …

nelle prossime righe intendo allora, descrivere  alcune caratteristiche delle app, delle impresse migliore classificate, nei settori industriali e di servizi, in Italia.

Rewind x Ray-Ban
app mobile:  Rewind x Ray-Ban

le app di Luxottica Group S.p.a.
sono disponibili su:
App Store, Google Play, BlackBerry.

Il loghi   Luxottica e Rewind x Ray-Ban –  sono marchi registrato di  della Luxottica Group S.p.a.

rayban - luxottica app appmobile - music and audio
rayban – luxottica app appmobile – music and audio

Descrizione

Rewind x Ray-Ban squeezes the best of new and old school technology into one ear-pleasing app.
To get started, get your mitts on one of the 8 free mixtapes. Because… no tapes, no music!

To load your tape, simply scan any of the 8 mixtapes using the front-facing camera. Then press play. For the digitally minded, you can skip between tracks. And for the nostalgic among us, fast forward to the next song like it’s 1980 all over again.

rayban - luxottica app appmobile - music - audio

rayban – luxottica app appmobile – music – audio

 

 

 

To change tapes, press eject and then scan any of the other tapes you’re itching to hear.

rayban - luxottica app appmobile - music - audio - 2014- italia
rayban – luxottica app appmobile – music – audio – 2014- italia

Collect or swap tapes with friends. Each features different tracks curated by Ray-Ban.

Download Rewind x Ray-Ban.

Collect the mixtapes.
Listen till your heart’s content.
And repeat.

 

 

 

rayban - luxottica app appmobile - music - audio - 2014 - satellite
rayban – luxottica app appmobile – music – audio – 2014 – satellite – italia – 2014
rayban - luxottica app appmobile - music - audio - 2014 - app - italia
rayban – luxottica app appmobile – music – audio – 2014 – app – italia

Your ears will thank you!


Vogue Eyewear Style Miles
app mobile:  Vogue Eyewear Style Miles
le app di Luxottica Group S.p.a.
sono disponibili su:
App Store, Google Play.

Il loghi   Luxottica e Rewind x Ray-Ban Vogue Eyewear Style Miles –  sono marchi registrato di  della Luxottica Group S.p.a.

vogue - luxottica - Italia - app - 2014
vogue – luxottica – Italia – app – 2014

Descrizione

Register for a Style Miles account on the Style MIles home page. Once you’re a member you can start collecting points and earning prizes! Read, share, earn miles and badges.
The more you interact with Vogue Eyewear and share, the more points you accumulate and more badges you earn!
Compete for awards and prizes! As you acquire more points and badges, you’ll be eligible for exclusive Vogue Eyewear prizes! Check out to know more, register now!

vogue - luxottica - Italia - app - 2014 - style miles
vogue – luxottica – Italia – app – 2014 – style miles

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

vogue-app- luxottica - Italia - app - 2014 - style miles
vogue-app- luxottica – Italia – app – 2014 – style miles

per maggiore informazioni